Friarielli in padella

standard 10 marzo 2017 6 responses

Uno dei piatti tipici napoletani sono i friarielli in padella.

Vengono spesso abbinati nel celebre piatto di salsiccia e friarielli ma sono un ottimo contorno anche da soli. Però come si cucinano i friarielli? Questa domanda mi è stata fatta un milione di volte. Ed ecco che vi metto per iscritto la procedura.

In realtà è molto semplice cucinare i friarielli in padella. Importantissima è la pulizia del friariello. Abbiate cura di togliere la parte finale del gambo e quella più dura, di togliere i fiori ormai sbocciati e di tenere invece quelli ancora verdi e chiusi. Scoprirete che una volta effettuata la pulizia vi resterà molto poco della pianta e che in cottura si ridurrà di più della metà del suo volume. Dunque abbondate sempre con i friarielli se vorrete avere un piatto ricco per tutti.

5.0 from 1 reviews
Friarielli in padella
Autore: 
Cook time: 
Tempo di preparazione: 
 
Ingredienti
  • 1 kg di friarielli
  • 20 ml olio extravergine d'oliva
  • 1 spicchio d'aglio
  • peperoncino q.b.
  • acqua q.b.
  • sale
Procedimento
  1. Dopo aver pulito i friarielli lavateli con cura e quindi asciugateli.
  2. In una padella profonda mettete l'olio e accendete il fuoco. Quando caldo aggiungete lo spicchio d'aglio e fatelo imbiondire.
  3. Mettete i friarielli, salate e lasciate cuocere per almeno una mezz'oretta avendo cura di aggiungere acqua se si asciuga troppo la cottura. Girate spesso.
  4. Aggiungete peperoncino a piacere e servite caldi.

I friarielli in padella sono un contorno veloce e molto versatile per accompagnare i vostri piatti.

Bacini verdurosi,

Jess

Related Posts

6 responses

  • Li adoro! E’ un contorno che davvero mi piace da matti, gustosissimo!

  • Adoro tutti i tipi di verdura e adoro anche il sistema che hai utilizzato per cucinare i friarelli in quanto ne esalta la bontà e rende il piatto gustosissimo;).
    Grazie mille per la condivisione:)).
    Un bacione e buon fine settimana:)).
    Rosy

  • I friarelli come anche la scarola sono due piatti diciamo regionali diversi ma un nostro amico capitano di mare napoletano doc in campeggio li faceva in padella entrambi ora l’uno o l’altro come trovava la materia prima come questi tuoi però con l’aggiunta delle alici.
    Buonissimo i suoi ma anche questi.
    Buona fine settimana un abbraccio.

  • Li adoro!!!!! Mi piacciono tantissimo così cucinati semplicemente e ho una vera passione poi se li metto sulla pizza!!! ‘Na goduria pura! Baci

  • Lo sai che mio marito, complice la pizzeria napoletana più buona di zona, ha scoperto i friarielli alla tenera età di 53 anni e me li ha fatti cercare per mari e monti. Quando li ho comprati però non sapevo bene che farci: c’è chi dice che vadano sbollentati, chi dice di ripassarli in padella senza che vedano l’acqua, comunque io alla fine li ho lessati e poi saltati ma grazie al tuo post ho capito di aver fatto una cappellata. Bene, friarielli, non mi fate più paura. Con la tua ricetta vado sul sicuro. Grazie anche da parte sua ❤️

  • Leave a Response

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Vota la ricetta:  

CONSIGLIA Cultural ed il fascino della "semplicità"